ASD Pol. Citta2mari: sito ufficiale della società di badminton di Taranto - clubeo

IL BADMINTON NON HA ETA'

Dal punto di vista fisiologico, il badminton può essere inserito nel gruppo di discipline a impegno aerobico-anaerobico alternato. Risultano particolarmente sviluppate la velocità d'esecuzione del gesto tecnico specifico, la coordinazione neuromuscolare generale, la prontezza di riflessi e la resistenza a sforzi intensi, intervallati e protratti. Al giocatore sono richieste doti di concentrazione e inventiva che si esplicano nei continui e repentini cambiamenti della tattica di gioco, in rapporto all'avversario e, nel doppio, al compagno di squadra. L'età d'inizio più proficua per la pratica va dai cinque ai dieci anni. È uno sport indicato anche agli anziani, in quanto a basse velocità risulta facile e contribuisce a ritardare i fenomeni di senescenza. 

besport.org/sportmedicina