ASD Pol. Citta2mari: sito ufficiale della società di badminton di Taranto - clubeo

Torneo Gran Prix LUCA CELESTE 2^ ed. - 5/6 novembre 2016 MONTEFUSCO (AV)

07 novembre 2016 - 21.47

SEMPRE PIU' VIVO RIAFFIORA IL RICORDO DI "LUCA CELESTE"  UN ATLETA DALLE GRANDI DOTI DI SPORTIVO CONTRADDISTINTO DAL SUO GRANDE CUORE E DAL SUO GRANDE SORRISO 

Un bel week end di sport e di amicizia alla presenza di oltre 100 atleti provenienti da quasi tutta l'Italia per onorare la memoria di un grande ragazzo scomparso mentre faceva quello che più amava giocare a Badminton! 

chi pensava di vedere scene di atleti che si ringhiavano in faccia alla ricerca di una vittoria che porta punti in classifica si sbagliava di grosso si è trovato difronte ad un palazzetto gremito da un unica famiglia quella dei BADDERS atleti che si dannano sul campo sorridendo all'avversario e anche scherzandoci senza per questo mollare un solo secondo e queste scene le si vedono oramai solo in pochi sport! e questo era un Gran Prix un Torneo Nazionale che assegna un bel po di punti per la classifica ma non importa si vince e si perde sempre con la stessa dignità sportiva questo è il punto forte del nostro sport! 

Noi non potevamo non esserci! da tempo esiste un forte legame con gli amici campani un'amicizia nata e consolidata con lo sport poi volevamo abbracciare Walter il papà di LUCA per far sentire che lui sarà sempre uno di NOI che è un nostro membro onorario come lo dimostra la scritta sulla maglia societaria donata alla famiglia una bella ed emozionante serata naturalmente culminata davanti una tavola imbandita nel ristorante sito nel Castello di TUFO

Per quanto riguarda i risultati purtroppo mancavano i nostri under migliori mentre tra i senior dura battaglia e ci siamo per così dire accontentati del "bronzo" nel doppio maschile ottenuto dai fratelli tarantini/polacchi Wojtowicz Marcin e Piotr.

qui tutti i risultati          ALBO D'ORO

 

Commenti

NELLO SPORT COME NELLA VITA!

SALUTE E BADMINTON

ANTIDOPING

Morire di doping

da NonSoloFitness

Il Doping uccide, ma nel mondo dello sport l'imperativo è negare, negare sempre. Anche di fronte all'evidenza più eclatante saranno in molti a sostenere che non c'è prova che la morte sia dovuta al doping.

Perché morire di doping è un'infamia?

AutoreDottor Pierluigi De Pascalis

bellissimo articolo che trovate qui 

http://www.nonsolofitness.it/editoriali/morire-di-doping.html

     FIBa - Norme Antidoping 20118