ASD Pol. Citta2mari: sito ufficiale della società di badminton di Taranto - clubeo

Torneo GRAND PRIX "TROFEO DELLE GRAVINE" - 17-18 dicembre 2017 - Laterza (TA)

22 dicembre 2016 - 13.49

GRAZIE ALLO SPORT CONOSCIAMO SEMPRE PIÙ LE BELLEZZE CHE LA TERRA CI OFFRE

Una domenica fresca e soleggiata ha accompagnato i "badders" provenienti da tutta Italia nella piccola e splendida LATERZA ultima provincia tarantina al confine tra la Puglia (Bari) e la Basilicata (Matera) situata in una posizione strategica, sul ciglio occidentale dell'omonima gravina, che rappresenta un suggestivo canyon di origine carsica.

Il comune di Laterza è noto per il pane e la splendida focaccia prodotti secondo l'antica tradizione, non meno la carne al fornello e la maiolica.

Circa 100 gli atleti partecipanti all'evento per una due giorni intensa ma divertente buono il comportamento dei nostri atleti.

Partiamo dai SENIOR nel Singolare Maschile buonissima prestazione dei fratelli Wojtowicz che hanno dovuto cedere entrambi alla miglior organizzazione di gioco del vincitore del torneo Giuseppe Nobile (12° in B) da Torino (Space Bad) che ha battuto in semifinale il fratello più piccolo Piotr (4° in C2) non senza patemi d'animo in tre set 16-21 21-17 21-18 in finale invece vita più facile contro Marcin (1° in C2) ma più affaticato. Nel Singolare Femminile si fermano ai quarti Monika Wojtowicz (mamma dei fratelli) e Francesca Mariano (al debutto) entrambi al debutto per la PGS TA.M.A.. Doppio Maschile d'ORO per i fratelli Polacchi/Tarantini che battono in finale proprio la coppia torinese Giuseppe Nobile/Luca Novara (Space Badminton) nel Doppio Femminile sempre i quarti per Wojtowicz/Mariano hanno dovuto cedere il passo alla simpatica coppia Vietnamita di ROMA (ROMA 12)  Mai Thanh Thuy Nguyen/Ladawan Woravijitchaikul  poi vincitrici della specialità. Doppio Misto si ferma ai quarti il doppio Wojtowicz Marcin/Mariano Francesca mentre terza piazza per Wojtowicz Piotr/Amalia Primo (ragazza Avellinese del BC Celeste)

La parola ora agli UNDER Singolare Maschile nulla arresta la corsa alla scalata della serie A del nostro tarantino SAMUELE NEBULONI che conquista l'ORO imponendosi con un perentorio 21-7 22-20 sul amico/avversario il Santermano ALESSANDRO CAPONIO (fratello del nazionale Fabio Caponio) terza piazza per l'emergente Lorenzo Bao (PGS TA.M.A.) atleta di poca esperienza ma di grande volontà (provenienza CINA). Singolare Femminile "en plein" sul podio ORO di conferma per la brava GIULIA CHIURLIA (12 anni) attualmente in serie B, ARGENTO per la piccola ma promettente 11enne SARA DE MITRI, BRONZO per la lanciata GIULIA CHILOIRO (PGS TAM.A.) meno esperta ma molto attiva. Nel Doppio Maschile la coppia Nebuloni/Bao ha dovuto lasciare la piazza d'onore ai Santermani Caponio/Leone con un combattutissimo match perso 21-14 16-21 21-19 complice anche la scarsa esperienza di Bao evidenziatasi nel doppio. Terza posto per Gianmarco Solito (PGS TA.M.A.) in coppia con l'avellinese del BC Celeste Leonardo Schiavone. Doppio Femminile si ferma ai quarti la coppia della PGS TA.M.A. Chiloiro/Russo mentre in finale le nostre ragazze CHIURLIA/DE MITRI vincono tranquillamente sulla coppia laertina delle sorelle Giacomantonio MARTINA e VALENTINA mettendo in mostra un livello tecnico più avanzato terza piazza per le altre laertine Turitto/Ricciardi in buona crescita. Doppio Misto la forte Giulia Chiurlia lascia il segno e in coppia col giovane Lorenzo Bao vincono facilmente la finale contro l'altra coppia tarantina Bongermino Simone/ De Mitri Sara terza piazza per la coppia avellinese  SCHIAVONE/CIARDI.

Tirando le somme: incetta di podi per i ragazzi made in Taranto mettendo in mostra sempre un più elevato seguito in uno sport che incanta.

 link ai risultati dettagliati http://www.tournamentsoftware.com

Commenti

NELLO SPORT COME NELLA VITA!

SALUTE E BADMINTON

ANTIDOPING

Morire di doping

da NonSoloFitness

Il Doping uccide, ma nel mondo dello sport l'imperativo è negare, negare sempre. Anche di fronte all'evidenza più eclatante saranno in molti a sostenere che non c'è prova che la morte sia dovuta al doping.

Perché morire di doping è un'infamia?

AutoreDottor Pierluigi De Pascalis

bellissimo articolo che trovate qui 

http://www.nonsolofitness.it/editoriali/morire-di-doping.html

     FIBa - Norme Antidoping 2018