ASD Pol. Citta2mari: sito ufficiale della società di badminton di Taranto - clubeo

Gran Prix Torneo dello Stretto - MESSINA 4-5 novembre 2017

30 ottobre 2017 - 20.13

IN SICILIA PER TESTARE IL BADMINTON TARANTINO

A MESSINA DIFFICILE PROVA DI ORGOGLIO PER I NOSTRI RAGAZZI

MESSINA sorge nei pressi dell'estrema punta nordorientale della Sicilia (Capo Peloro) sullo Stretto che ne porta il nome. Terza tra le città, non capoluogo di regione, più popolosa grazie ai sui 240.000 abitanti. Fondata come colonia greca col nome di Zancle e poi Messana, Nel 1908 un disastroso terremoto distrusse la città quasi per intero, provocando la morte di circa metà della popolazione. Ricostruita a partire dal 1912, la città moderna si presenta con una maglia ordinata e regolare con vie ampie e rettilinee in direzione nord-sud.
La provincia di Messina è caratterizzata da un perimetro costiero rilevante, che spazia dallo Ionio al Tirreno, pur essendo un territorio prevalentemente montuoso. E', infatti percorso da due imponenti sistemi montuosi dei Peloritani e dei Nebrodi. Offre così una grande varietà di paesaggi e di ambienti naturali di notevole bellezza, che si affacciano sul mare, ma che comprendono anche parchi, riserve e montagne.

Sabato 4 e Domenica 5 novembre si disputa il Torneo Nazionale GP Torneo dello Stretto 110 badders provenienti da ogni parte d'Italia si contenderanno i podi delle varie categorie e nelle varie specialità. Tra questi atleti non poteva mancare una nostra rappresentativa. Facciamo sempre il possibile per portare il nome della Taranto sportiva in giro per l'Italia sperando un giorno in un riconoscimento da parte della nostra città al lavoro che stiamo facendo. 

La multi etnicità dei nostri atleti da più valore alla nostra rappresentativa che grazie a un lavoro di integrazione razziale e sociale portato avanti da decenni ha permesso, a questi ragazzi, di diventare tarantini d'adozione integrandosi tra i locali e facendosi apprezzare per rispetto ed educazione. I nostri atleti saranno capitanati dal Tecnico/giocatore Wojtowicz Marcin (polacco) che insieme al fratello Piotr nel Doppio Maschile, loro punto forte, cercheranno di non sfigurare cercando di salire sul podio cosa difficile ma non impossibile e chissà che riescano a ripetere la prestazione esibita ad ottobre al Pala Florio di Bari che ha permesso di conquistare il gradino più alto del podio. Poi ci sarà la giovane bulgara/tarantina Vanina Petkova che pian piano va scalando le classifiche nazionali, attualmente undicesima in C2.

   Quindi passiamo agli under con i due cinesi Lorenzo

   Bao under 17, attualmente 5 in serie B, e Francesco

   Weng under 15 poi i tarantini Michele Noviello e

   Giulia Chiurlia quest'ultima cercherà di fare una buona

   prestazione che  gli potrebbe  permettere  il  salto

   in serie B.

 

Al rientro non ci sarà tempo per riposare 11 e 12 novembre Avellino (Arino Irpino) ci aspetta per l'ennesimo Gran Prix

Link al Torneo

Commenti

NELLO SPORT COME NELLA VITA!

SALUTE E BADMINTON

ANTIDOPING

Morire di doping

da NonSoloFitness

Il Doping uccide, ma nel mondo dello sport l'imperativo è negare, negare sempre. Anche di fronte all'evidenza più eclatante saranno in molti a sostenere che non c'è prova che la morte sia dovuta al doping.

Perché morire di doping è un'infamia?

AutoreDottor Pierluigi De Pascalis

bellissimo articolo che trovate qui 

http://www.nonsolofitness.it/editoriali/morire-di-doping.html

     FIBa - Norme Antidoping 2018